IL GAZZETTINO di Lunedì 27 maggio 2013 sul film che conquista il circuito nazionale

PDFStampaE-mail

IL GAZZETTINO Lunedì 27 maggio 2013

 

LA STORIA: Il lungometraggio sul caso Pescia nel circuito nazionale

"Urla nel silenzio"

il film verità conquista The Space Cinema

 

Urla nel silenzio - il caso Pescia", arriva al The Space Cinema dal 30 maggio al 5 giugno. E il film che racconta la storia drammatica di Andrea Pescia, il padovano 3lenne assassinato in Brasile in una rapina in casa nel 2006. «Il film - racconta il padre Bruno - racconta infatti come noi famigliari siamo riusciti alla fine a trovare la forza di urlare nel silenzio delle autorità italiane e brasiliane. A ritrovare la luce e la voglia di vivere e un po' di giustizia terrena. Da una telefonata improvvisa nella notte ad un calvario inimmaginabile con ingiustizie e colpi di scena».

La storia è vera, liberamente tratta dal libro omonimo (oltre 35.000 copie vendute - Distribuito da La Feltrinelli) e vede come attori molti degli stessi protagonisti della drammatica odissea.

«Per questo è un film unico - aggiunge Bruno Pescia -, una produzione volutamente lowbudget (7.000 euro!) che da subito ha però incontrato il favore del pubblico, che nei tre eventi padovani al The Space di Limena ha raccolto oltre 1600 spettatori, tra fine gennaio e primi di marzo. Proiezioni con una finalità di solidarietà totale di raccolta fondi Per la Escola con il nome di Andrea, che a Fortaleza aiuta 151 Bimbi di favela. Questa struttura è nata nel 2009, proprio nella metropoli del Cearà, dove il giovane viveva da oltre 7 anni ed è stato barbaramente ucciso

da un menino de rua. Sorretta dalla Onlus che ha preso vita un mese dopo la morte di Andrea e che porta naturalmente il suo nome, l'Associazione porta avanti il progetto della Escola con eventi quali il libro, manifestazioni sportive, il 5xmille, le elargizioni liberali ed ora questo film tutto suo, creato grazie ad un gruppo fantastico di amici e associati che hanno in 2 anni di duro lavoro, fatto un piccolo capolavoro. Il film è padovano doc, con un magico Prato della Valle, attori quasi tutti non professionisti, una colonna sonora già definita bellissima. L'acquisizione del film da parte del più importante circuito cinematografico italiano da un ulteriore motivo di gioia anche perché The Space devolverà il netto degli incassi alla Associazione Andrea Pescia. Un film da vedere dove uno dei protagonisti principali, è un piccolo ragazzino, Andrè Junior, che la sua parte vera del figlio di Andrea, la fa in maniera indimenticabile, indelebile.., e quel volto, quegli occhi e quello sguardo valgono da soli il film».

joomla template